Il “Cesanese” e’ un vitigno rosso tra i piu’ importanti del Lazio che da’ il nome al vino omonimo; fino a circa sessanta anni fa, il territorio di coltura di questo vitigno era molto esteso nella regione, soprattuto nell’area dei castelli romani.
Il Cesanese da’ origine ad un vino rosso rubino, alcolico, con profumo caratteristico e tipico che ricorda l’ambiente di orgine: vellutato, alquanto tannico, morbido e pastoso, sopporta bene un moderato invecchiamento in botte di rovere acquisendo notevole pregio. Sia al profumo che al sapore si avverte una delicatissima e complessa nota di bosco che gli esperti individuano agevolmente come di mora e mirtillo.
Il vino Cesanese puo’ essere ottenuto dolce; in tal caso e’ un ottimo vino da dessert, ma anche da pasto (soprattutto se accoppiato a piatti agresti) in versione tranquilla, vivace, frizzante e spumante. Il Cesanese dolce vede fortemente accentuate le sue qualita’ organolettiche, purche’ sia consumato entro la primavera successiva alla sua produzione.